Di madri e di figlie

[Allerta emozzzioni.] Parlavo con mia zia tempo fa e abbiamo riso molto al pensiero di come mia madre avrebbe digerito la possibilità di diventare nonna. Il destino le ha risparmiato tale traversia (sono sicura che ne avrebbe parlato come di una calamità, ma facendo l’occhiolino), quindi…

Non fiori ma biglietti aerei

Mala tempora currunt, e al solo pensiero mi si rannuvola tutto – maledette siano tutte quelle lezioni di storia che ora mi rovinano l’appetito. Oggi mi trovo immersa in un mare di ovvietà che non riesco a non condividere con voi, abbiate pazienza: ce n’è…

Galateo per gravide

Lo so. Io stessa ho inveito mille volte contro i post fatti a elenco (in effetti, dovrei scrivere un post chiamato “I cinque motivi per cui i post che riducono il creato a un elenco numerato di cinque elementi provocano fratture scomposte ai testicoli”). Per…

In Olanda, sola andata: un post romantico

Tra le stranezze che Freud mi regala c’è che da quando vivo in Olanda ho passato un sacco di tempo a pensare all’Italia: scritto post, riflettuto, provato maretta, chiacchierato a cena (e voi non sapete quanta roba ho scritto detto e pensato e che in…

Italianità / 5: Cartoline dall’Italia

Questo post è il quinto della serie “Da mangiabambini a mangiaspaghetti: un viaggio durato 20 anni“ e a oggi è il più tragico. Pensarci mi ha amareggiato per mesi, quindi preparatevi a poderosi sentimenti misti. “Daniela, il tuo telefono è disattivato, mi sono preoccupata! Che succede?” “Mi…

Infinite Winter

Era un giorno come un altro di qualche anno fa quando la mia amica Magda mi chiese se per caso avessi l’ebook in italiano di Infinite Jest di David Foster Wallace – per scambiarcelo del tutto illegalmente, usando un solo utente per leggerlo in due.…

Infine cedere, e leggere il best-sellerone

L’ho comprato quando è uscito e poi per un fottiglione di tempo mi è mancato il coraggio. Cioè mille pagine di politica economica, capito? Non Cenerentole sadomaso, o splendori letterari prematuramente scomparsi, ma duecento anni e passa di dichiarazioni dei redditi. Naturalmente parlo de Il capitale…

Italianità / 3: Delicatessen

Questo post fa parte della serie “Da mangiabambini a mangiaspaghetti: un viaggio durato 20 anni“. Se le statistiche dicono il vero, la stragrande maggioranza degli italiani prepara in casa buona parte delle pietanze squisitamente e gelosamente nazionali di cui si nutre. Mentre parliamo, dunque, qualcuno si affanna a…

Bruno Munari - Speak Italian

Italianità / 2: il patriottismo

Sono tornata a guardare il mio profilo online sul sito del Ministero dell’Interno e scopro così che il Presidente ha firmato il mio decreto di concessione della cittadinanza. Questo significa che per spacciare al mondo le mie preziose considerazioni da testimone esterna, frutto di venticinque anni di osservazione partecipante, come direbbe un vero etnografo, il…

Italianità / parte 1

Qualche anno fa è uscito un film tedesco che mi è garbato parecchio: “Almanya”. C’era in particolare una scena che mi è rimasta stampata nella memoria. È questa qui. Mi torna in mente ora perché qualche giorno fa ho chiamato la Prefettura d’Isernia per segnalare che avevo cambiato residenza…

Vikings

Il ritornello del biennio 2013-2014 è stato il seguente: “Oh, l’hai visto poi [nome di serie imperdibile che se non vedi esplode l’universo]?”. Generalmente rispondo “Guarda, o vedo un’altra serie o prendo la magistrale.” Mi difendo dalla potenziale dipendenza dai contenuti multimediali appena decenti tenendo…

Ubud, o, in altre parole: scimmiette

… E invece la seconda parte è arrivata e siamo ancora in questo secolo. Per chi se la fosse persa, la prima puntata è qui: Due anni. Abbiamo finito di montare anche i video di Ubud: 7 minuti e mezzo estratti da circa 4 ore e…

keraton resort, kuta

Due anni

È quasi quanto ci è voluto per produrre questo video di meno di 5 minuti che narra la prima parte del nostro viaggio in Indonesia. I video, seppelliti sulla partizione con Snow Leopard del caro D (che viene avviata unicamente a questo scopo), hanno faticato…

Owned

Leggere Dickens da vecchia ciabatta

L’estate scorsa ho seguito un corso di filosofia della Wesleyan con Coursera per vedere come funzionano i MOOC e in un incredibile rivolgimento del destino mi è tornata la voglia di studiare. Che volete farci, ora che vivo nel ridente Molise la vita scorre più…

Piacere mio!

“Allora le piace la stanza? Scusi, sa, tra poco devo scappare che devo portare i bambini a tennis, magari mi mandi un’email per i dettagli. Vedrà che a Milano si troverà bene, certo ora siamo invasi dagli extracomunitari. È una autentica piaga. Ne parlavo ora…

As You Lay Dying

Tutte quelle ore, mentre morivi, mi passavano per la testa scene di “As I Lay Dying”. Non il film, ma quel libro di Faulkner, che ho letto più di 10 anni fa e per di più in inglese, e di cui non ho capito pressoché nulla (come chiunque,…

Nota del traduttore

Sono anni che ammasso bozze e post-it su un ipotetico Post Definitivo sulla Traduzione. Aprite un quaderno a caso tra quelli sulla libreria e ritrovate le fatidiche menate che quella settimana mi parevano geniali – informazioni vitali senza le quali l’universo in cui mi muovo…